4 Semplici Spunti per Fare Email Marketing efficacemente

//4 Semplici Spunti per Fare Email Marketing efficacemente

4 Semplici Spunti per Fare Email Marketing efficacemente

Oggi voglio portarti alla scoperta di uno strumento fondamentale per ogni azienda.

Si tratta dell’email marketing.

Cioè la possibilità di mandare email mirate ed automatizzate ai propri clienti, con l’obiettivo di fidelizzarli e trattenerli più a lungo all’interno del tuo business.

Inoltre, grazie all’estrema personalizzazione che è possibile applicare ad ogni messaggio, l’email marketing risulta essere uno dei canali con la percentuale di ritorno sull’investimento più alta di tutto il web:

In media, il ROI è del 122% (secondo uno studio di eMarketer).

email marketing roi

Vedremo insieme come questo canale di comunicazione può aiutare la tua azienda ad aumentare le vendite (anche nel caso di un’azienda B2B), quali sono i primi passi da muovere e quali sono gli strumenti ideali per spedire le tue prime email.

Cominciamo subito!

1. Cos’è l’email marketing

L’email marketing è uno degli strumenti più potenti del web.

Come ti ho già anticipato, si tratta dell’invio di messaggi di posta elettronica, spesso massivo, ai propri utenti.

Viene definito invio massivo di posta perché il numero di email inviate in una volta sola può superare facilmente il migliaio ed è per questo che vengono utilizzati programmi specifici (te li mostrerò più tardi nell’articolo).

Questi programmi ti permetteranno di inviare email, altamente personalizzate, a tutte quelle persone che hanno acconsentito a lasciarti i loro dati (ricordati di controllare che i consensi siano conformi a quanto richiesto dal GDPR).

C’è di più…

Una volta che avrai ottenuto i dati dei tuoi clienti, potrai raggiungerli ovunque ed in qualsiasi momento senza spendere ulteriormente in pubblicità.

email marketing smartphone

In che senso?

Su Google e Facebook, ad esempio, sei costretto a pagare per mostrare il tuo messaggio pubblicitario solo alle persone interessate ai tuoi prodotti/servizi.

Attraverso l’utilizzo delle email, invece, puoi mostrare ai tuoi utente tutti i messaggi che vuoi, senza spendere un centesimo.

Pensa che vantaggio per un business B2B!

In pratica, possiamo dire che possiedi questo traffico.

2. Prima di iniziare…

Prima di spiegarti come puoi iniziare da subito a fare marketing attraverso le email, devo fare una doverosa premessa…

Sul web ci sono tantissime “guide” che ti spiegano come puoi costruire una lista di migliaia di email in pochi giorni, ma ricordati sempre di questi punti fondamentali:

  • Ogni azienda è diversa, ciò che leggi potrebbe essere sbagliato per la tua clientela
  • L’email marketing potrebbe non essere adatto al tipo di vendita del tuo business
  • La legislazione sul trattamento dei dati è cambiata radicalmente

gdpr-privacy

Diamo uno sguardo più approfondito a questi 3 punti:

  1. Sul web ci sono tantissime risorse gratuite, ma non significa che quello che suggeriscono sia adatto a tutte le aziende. Ogni azienda è un caso a se e personalmente non ho mai incontrato due aziende con le stesse esigenze. I siti che si trovano online potrebbero scrivere per un’utenza che si rivolge al mercato B2C, che è completamente diverso dal mercato B2B. Presta sempre molta attenzione.
  2. Se operi in un mercato dove è complicato fidelizzare la clientela, spendere tempo e budget per questa attività potrebbe portare meno risultati. Potrebbe essere più interessante utilizzare altri canali, come ad esempio Google AdWords.
  3. A Maggio 2018 è entrata in vigore la nuova legislazione europea sul trattamento dei dati personali (GDPR). I tuoi form, le tue comunicazioni e tutte le attività connesse al trattamento dei dati personali, devono essere valutate da un legale per essere allineate a quanto richiesto dal GDPR.

Accertati sempre che i tuoi utenti ti abbiano dato il permesso di utilizzare i loro dati personali, prima di inviare qualsiasi comunicazione commerciale. Ricordati che le sanzioni possono arrivare fino a 20 milioni di Euro.

Dopo questa importantissima premessa, torniamo a come iniziare la nostra attività pubblicitaria.

3. Come creare una mailing list

Per iniziare la tua attività hai bisogno dell’ingrediente principale: le email dei tuoi clienti.

Come ottenerle?

Le strategie che consigliamo ai nostri clienti sono:

  • inserire un form/banner sul proprio sito web
  • chiedere la mail ai clienti nel punto vendita offline

Ovviamente, sempre consultando un legale per quanto riguarda l’accettazione ed il trattamento dei dati della persona.

Ora arriva il bello…

La possibilità di segmentare tutti i tuoi contatti.

Cioè?

Intendo che hai la possibilità di decidere tu a quali persone inviare un determinato messaggio pubblicitario e a chi inviarne un altro.

Potresti segmentare le persone per interessi, includere solamente le persone che aprono sempre le tue email, mandare i messaggi di posta solamente alle persone residenti in una determinata area geografica, ecc…

segmentazione email marketing

Vediamolo meglio con un esempio:

L’azienda “De Scarpis” vende scarpe per uomini, donne e bambini.

Se non venisse utilizzata la segmentazione nella loro mailing list, accadrebbe una cosa poco piacevole:

  • gli uomini vedrebbero le scarpe da donna
  • le donne vedrebbero le scarpe da uomo
  • chi non ha figli vedrebbe le scarpe da bambino

Un problema che può essere risolto, grazie all’email marketing.

Infatti usando questo canale potrai segmentare perfettamente tutta la tua clientela, mostrando a tutti i messaggi giusti.

Scopri come puoi pianificare le tue campagne di email marketing per non dimenticarti neanche un invio, leggi l’articolo su come creare un calendario editoriale.

Con una buona ottimizzazione potresti mostrare alle persone che amano le sneakers solo le scarpe da ginnastica, a chi ama un determinato sport le scarpe specifiche per quello sport, ecc…

Proprio per questo motivo è uno dei canali con il più alto tasso di ritorno sull’investimento.

return on investments

La possibilità di poter personalizzare in maniera così specifica le comunicazioni ti permette di:

  • fidelizzare il tuo pubblico
  • ridurre i costi
  • aumentare le vendite

Decisamente interessante, non trovi?

4. Quanto costa?

L’email marketing è uno strumento pubblicitario che, personalmente, trovo fantastico.

Le sue funzionalità ed applicazioni sono decisamente interessanti per la maggior parte dei business, ma tutto ciò ha un costo.

Esistono anche versioni di prova o gratuite, ma le funzioni vengono limitate.

Nella maggior parte dei casi, è possibile pagare un abbonamento mensile (o annuale) per poter utilizzare tutte le funzionalità presenti all’interno dei programmi.

Affidandoti alle versioni a pagamento, sarai in grado di raggiungere in modo più specifico la clientela ed aumentare il loro grado di soddisfazione nei confronti della tua azienda.

Si, ma il costo?

Il costo varia da strumento a strumento ed a seconda del numero di contatti a tua disposizione.

Uno degli strumenti che noi consigliamo alle aziende che vogliono testare l’email marketing è Mailchimp.

mailchimp

Maichimp è un software che permette di raccogliere le email dei tuoi contatti e ti permette di fare email marketing.

Perché te lo consiglio?

Perché è uno dei più famosi ed utilizzati in tutto il mondo e si è già messo all’opera per adeguare la sua infrastruttura al GDPR, agevolandoti il lavoro.

È semplice, intuitivo e gratuito fino ai 2.000 contatti (o 12.000 email inviate al mese).

Come ti dicevo, però, l’utilizzo dei prodotti gratuiti limita ha delle limitazioni…

Il programma permette solo ai piani a pagamento di sfruttare le segmentazioni avanzate ed altre funzionalità interessanti per il tuo business.

I piani a pagamento, partono da €10 al mese fino ad arrivare a €199 al mese.

Oppure…

Il secondo strumento a cui ti consiglio di dare uno sguardo è MailUp.

mailup

A differenza di Mailchimp, questo software non ti permette di usufruire gratuitamente del servizio ma ti permette di fare una prova gratuita e di mandare SMS.

Sono presenti 3 piani a pagamento che potranno rispondere ad ogni tua esigenza.

Le funzionalità disponibili crescono all’aumentare del prezzo, per ottenere pieno accesso a tutti gli strumenti è necessario il piano “Enterprise” (il prezzo viene concordato in privato).

Ah, quasi dimenticavo!

Ti consiglio, caldamente, di non usare la tua email personale per fare marketing via mail.

Affidati sempre ai software, come quelli che ti ho suggerito poco fa, perché potresti bloccare la tua email o peggio ancora finire in una black list di spam.

Concludendo…

L’email marketing è un’arma potentissima per la tua azienda, ma come arma bisogna saperla maneggiare.

Il primo consiglio che diamo a tutti i nostri clienti è di utilizzare le email con saggezza.

Pena il rischio di finire nello spam o peggio ancora di infastidire ed allontanare i clienti.

Ti consiglio di fare un po’ di pratica sui tuoi colleghi o clienti che conosci bene, prima di utilizzare queste comunicazioni con tutti.

Ricordati che puoi sempre far affidamento sui nostri esperti di email marketing per ottenere risultati velocemente ed aumentare il tuo fatturato 😉

CONTATTACI

Classe 1992. Il più giovane componente della squadra ab studio si occupa di Strategie Web Marketing, SEO e SEM, sia come consulente che come formatore. Appassionato di Web, di programmazione e di Arti Marziali, Francesco gestisce un blog personale divulgativo su SEO e Web Marketing, per aiutare chi è alle prime armi ad approcciare queste pratiche nel modo migliore. Il suo obiettivo personale? Non scendere mai sotto le 200 schede aperte nel browser. La sua mania? Curiosare nel codice e sperimentare snippet sempre nuovi. Non c’è che dire, il ragazzo ama il rischio.

2018-08-06T17:02:44+00:00 6, agosto, 2018|Categorie: Web Marketing|