Cos’è un Piano Editoriale

//Cos’è un Piano Editoriale

Cos’è un Piano Editoriale

Essere sul web non è semplice.

L’idea per cui basti aprire un sito web o una pagina Facebook per aumentare il fatturato dell’azienda è mitologia.

Ogni giorno i tuoi clienti sono bombardati da migliaia di annunci pubblicitari, banner, newsletter e messaggi che tentano di manipolare le loro decisioni di acquisto, spingendoli ad acquistare i tuoi stessi prodotti o servizi altrove.

L’unica soluzione per impedire che il tuo pubblico si dimentichi di te è creare contenuti interessanti e di aiuto per risolvere i loro problemi.

Leggendo la frase “creare contenuti interessanti e di aiuto” avrai già capito quale è il segreto per non perdere mai di vista il tuo pubblico…

Comunicare

Per comunicare non intendo solo creare dei contenuti di qualità, ma anche creare contenuti seguendo una strategia che ti permetta di tenerli aggiornati costantemente su ogni novità del settore.

È quindi necessaria una calendarizzazione delle tue pubblicazioni, in modo da stabilire come, quando e perchè pubblicare.

Hai bisogno di un piano editoriale

piano editoriale

Cos’è un piano editoriale?

La parola piano ti da già un grande indizio: dovrai programmare, strategicamente, ogni azione da fare  sul web.

La presenza online non può prescindere da quando si ha tempo di pubblicare.

Prima di riuscire a convertire gli utenti in clienti, dovrai riuscire a catturarli ed informarli su come puoi risolvere i loro problemi. Per questo è importante che il tuo piano tenga in considerazione tutti gli argomenti che possono essere di interesse alla tua nicchia di mercato.

Il lead nurturing, infatti, richiede tempo e contenuti.

Dato che la creazione di un contenuto utile ed interessante per la tua clientela non è cosa da prendere alla leggera, noi consigliamo sempre di organizzare ogni pubblicazione all’interno di un calendario editoriale.

Hai presente l’agenda dove ti segni tutti gli appuntamenti?

Immaginatela pianificata giorno per giorno, dettagliata sul tipo di contenuto da creare, sull’argomento di cui parlare e sul canale in cui distribuire quel contenuto.

cos'è un piano editoriale

Il blocco dello scrittore sarà solo un ricordo 😉

Costruire un Calendario Editoriale, da dove si parte?

Ogni calendario ben progettato tiene sempre in considerazione questi elementi:

  • Obiettivo della pubblicazione
  • Argomento
  • Possibili approfondimenti
  • Data e orario della pubblicazione
  • Canale da utilizzare

Ogni azienda può aggiungere o rimuovere elementi a seconda dei propri obiettivi, ma durante le nostre consulenze alle imprese noi suggeriamo di partire con questi 5 punti.

[Hai bisogno di una consulenza per la tua presenza digitale? Contattaci ora!]

Vediamoli nel dettaglio:

1. Obiettivo

Qualsiasi azione effettuata sul web deve avere un obiettivo ben preciso.

obiettivo

Senza utilizzare una comunicazione efficace, pubblicare le foto, oppure i video dei prodotti, senza uno scopo preciso si tradurrà in una perdita di tempo. I tuoi clienti non sapranno che farsene delle tue foto e le lasceranno lì dove le hanno trovate.

Per partire con il piede giusto, consigliamo sempre di definire gli obiettivi usando sempre gli obiettivi S.M.A.R.T.

2. Argomento

L’argomento del quale parlerai può essere qualsiasi cosa tu voglia, a partire dalla tua azienda fino ad arrivare alla giornata mondiale delle zone umide (si, esiste per davvero!)

Ma fai attenzione! Scegli con attenzione gli eventi da sfruttare tra tutti quelli che troverai su internet,.

Ci sarebbe una formula magica per eccellere sul web…. ma sai come si dice “un vero mago non svela mai i propri segreti”

Per te, solo per oggi, potrei fare un’eccezione….

Dai, clicca sul bottone qui sotto per scoprire la nostra formula magica

Gli argomenti di cui parli devono essere interessanti per il tuo pubblico!

3. Possibili approfondimenti

Bene, ora che hai in mano la ricetta per la vittoria devi solamente fidelizzare il tuo utente.

Come?

Il modo migliore è dargli qualcosa che sia davvero utile, un approfondimento ad esempio.

approfondimenti

Un sito, una pagina Wikipedia oppure un tutorial, qualsiasi cosa sia d’aiuto o di approfondimento può essere il tuo asso nella manica 😉

Piccolo consiglio: se l’approfondimento è sul tuo sito è meglio

4. Data e orario della pubblicazione

Il tempismo sul web è fondamentale

Considerando che i contenuti sul web “invecchiano” ad una velocità incredibile (una notizia diventa “obsoleta” dopo circa 30 minuti dalla sua pubblicazione), capisci che è importante muoversi al momento giusto.

Proprio per questo motivo, non possiamo pubblicare solo quando abbiamo tempo ma è importante avere una pianificazione che ci permetta di postare il contenuto giusto al momento giusto.

Qual’è il momento migliore?

Bisogna conoscere il proprio pubblico, qui purtroppo non c’è formula magica 😛

5. Canali da utilizzare

Proprio come per l’offline, anche sul web esistono tantissimi “luoghi” che possiamo frequentare per comunicare e spingere le persone verso la nostra attività.

Facebook, Instagram, LinkedIn e Google sono alcuni dei più conosciuti, ma potrebbero essercene altri oppure essere totalmente diversi per te.

La tua strategia editoriale dovrà tenere in considerazione tutti i canali utili alla tua azienda.

Quindi, per ogni social o motore di ricerca utilizzato dovrai pianificare come, cosa e quando pubblicare.

Obiettivi del Piano Editoriale

La finalità del tuo piano di pubblicazioni deve sempre essere quello di creare un dialogo con i tuoi lettori.

Devi riuscire a creare una community, un gruppo di persone, che interagisca con la tua azienda ed i tuoi contenuti in continuazione. Ma non accontentarti solo di dialogare con i tuoi utenti, devi anche convertirli e trasformarli in clienti.

L’obiettivo finale, proprio come per l’offline, sarà la vendita dei tuoi prodotti/servizi.

Arrivare alla vendita non è semplice, quindi dovrai porti una serie di obiettivi intermedi da raggiungere prima di riuscire a vendere un prodotto.

Dovrai:

  1. Attrarre attenzione verso la tua azienda
  2. Creare interesse ed interazione da parte del tuo pubblico
  3. Spingere il pubblico ad effettuare una conversione

Quando progetterai i tuoi contenuti ricordati sempre di questi 3 obiettivi e di chi sono le persone che stai andando a colpire.

acquisto

Gli Strumenti per il tuo Piano di Comunicazione

Abbiamo visto insieme cos’è e a cosa serve un piano editoriale, ora vedremo come costruirne uno.

Per prima cosa è necessario creare una realizzazione grafica di tutto quello di cui dovrai parlare, capire come intersecare ogni canale e studiare una strategia a lungo termine.

Il mio suggerimento è di crearti una mappa concettuale.

Crearti una mappa ti permette di individuare immediatamente il tuo argomento centrale o l’obiettivo, svilupparci attorno tutte le idee e creare subito una bozza delle azioni da mettere in pratica.

Per questa particolare esigenza ti consiglio di utilizzare Coggle, un’app online che ti permette di creare mappe concettuali e sulle quali puoi collaborare con i tuoi colleghi.

I prossimi sono due strumenti di Google ai quali noi di ab studio non possiamo più rinunciare…

Il primo è Fogli di Google, la versione Cloud di Excel. Ti suggerisco questo tool perché un calendario editoriale deve essere visibile a tutti e deve essere collaborativo.

Se qualcuno ha individuato un nuovo argomento di cui parlare oppure ci sono nuovi obiettivi, tutti devono essere in grado di vederli.

Se vuoi farti un’idea di come sia costruito un calendario editoriale guarda questo esempio

Ultimo, ma non meno importante, Google Calendar.

Un altro tool di Google del quale non riuscirai più a fare a meno. Calendar infatti ti permette di aggiungere più calendari alla tua agenda personale e ti aiuta a pianificare e tenere traccia di tutte le attività.

Aspetta, perchè non è finita qua!

Con questo strumento puoi anche creare eventi ed aggiungere promemoria anche ai tuoi colleghi, ricordando loro quando dovranno postare e su quale canale.

Inizia a Pianificare il tuo Piano Marketing

Ora che sai cos’è un piano editoriale, sai come impostarlo e sai quali strumenti utilizzare, tocca a te!

Inizia subito a pianificare il piano marketing della tua azienda, ma ricorda sempre l’obiettivo della tua azione sul web e a come fare per poterlo raggiunge.

Prima di lasciarci, però, voglio lasciarti un articolo di approfondimento che sicuramente ti sarà di aiuto durante la creazione del tuo calendario editoriale:

Migliorare il posizionamento su Google

Migliorare il posizionamento su Google

Ah, ricordati di condividere l’articolo su Facebook 😉

Classe 1992. Il più giovane componente della squadra ab studio si occupa di Strategie Web Marketing, SEO e SEM, sia come consulente che come formatore. Appassionato di Web, di programmazione e di Arti Marziali, Francesco gestisce un blog personale divulgativo su SEO e Web Marketing, per aiutare chi è alle prime armi ad approcciare queste pratiche nel modo migliore. Il suo obiettivo personale? Non scendere mai sotto le 200 schede aperte nel browser. La sua mania? Curiosare nel codice e sperimentare snippet sempre nuovi. Non c’è che dire, il ragazzo ama il rischio.