//Come sfruttare la Pubblicità su Google per le Aziende ed aumentare il Traffico e le Vendite del tuo Business

Come sfruttare la Pubblicità su Google per le Aziende ed aumentare il Traffico e le Vendite del tuo Business

In questo articolo voglio mostrarti come la pubblicità su Google aiuterà la tua azienda. Parleremo di come decine di nostri clienti stanno già sfruttando questo strumento per portare traffico e vendite verso i loro punti vendita.

Prima di cominciare, però, cerchiamo di analizzare insieme la situazione attuale…

Da alcuni anni a questa parte, tante aziende si stanno avvicinando al mondo di Internet.

Molte di queste entrano sul web sperando che il loro sito diventi il nuovo Amazon, ma quello che accade è qualcosa a cui di certo non si sono preparati.

Vuoi sapere cosa succede?

I clienti non arrivano

analytics

 

Gli imprenditori che pensano sia sufficiente aprire un sito (o una pagina Facebook) per fare soldi con il web, si sbagliano.

Perché?

Perché Internet è un luogo pieno di competizione ed è difficile raggiungere i nostri clienti senza una buona strategia.

Per strategia intendo una serie di attività sviluppate e coordinate con l’obiettivo di spingere le persone a visitare il sito della tua azienda.

Uno dei modi migliori è quello di creare un calendario editoriale

Proprio come accade con il volantinaggio, cioè si tenta di spingere le persone a visitare un determinato punto vendita.

Uno dei modi migliori per farlo è sfruttare la pubblicità online.

Proporre un tuo prodotto o servizio mentre i tuoi utenti cercano la soluzione ai loro problemi è incredibilmente efficace per portare le persone all’interno del tuo business.

Se non ti è ancora chiaro come la pubblicità online permetterà alla tua azienda di ottenere visibilità e di aumentare le vendite, continua a leggere…

Come far Conoscere la Propria Azienda

Ricordi?

Circa 15 anni fa, per fare pubblicità alla propria impresa si utilizzavano le radio, i giornali, i cartelloni pubblicitari, il volantinaggio e la televisione (per chi poteva permettersela).

Ad oggi, però, questi strumenti non bastano più.

Perché?

Perché le persone prestano sempre meno attenzione a ciò che le circonda.

Secondo uno studio di Microsoft, la soglia di attenzione delle persone è di circa 8 secondi (a differenza di quella di un pesce rosso, che è di 9 secondi).

attenzione

Significa che siamo sempre meno attenti a ciò che abbiamo attorno.

Pensa a quanti cartelloni pubblicitari vedi per strada e pensa a quanti te ne ricordi a fine giornata.

Personalmente, io credo di non ricordarmene neanche uno…

Come mai non ci ricordiamo nulla?

Una delle cause di questa bassa soglia di attenzione è attribuita all’evoluzione tecnologica.

La tecnologia sta letteralmente cambiando i nostri comportamenti, ma non solamente in negativo…

Ogni giorno ci informiamo, leggiamo articoli e approfondiamo argomenti di interesse, ma lo facciamo nel modo e nel momento a noi più comodo.

Abbiamo sviluppato un’attenzione selettiva.

utilizzo smartphone

E quale è l’unica soluzione per trovare la risposta giusta per soddisfare la nostra attenzione selettiva?

È Google!

Vediamolo insieme…

Il Motore di Ricerca

Tutte le volte che effettui una ricerca su Internet, usi uno strumento che si chiama motore di ricerca.

Un motore di ricerca è un sistema automatizzato che ti permette di trovare tutti i documenti del web che contengono una determinata parola o argomento.

Il più utilizzato al mondo è Google (circa l’85% della popolazione lo utilizza).

È uno strumento formidabile perché permette di trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno con una semplice ricerca.

utilizzo di google

È proprio di Google che ti voglio parlare, perché moltissime persone lo usano per:

  • cercare informazioni
  • fare acquisti
  • cercare luoghi
  • cercare i dati e le informazioni sulle attività commerciali

Oggi vedrai come portare nuovi clienti verso la tua azienda sfruttando la pubblicità a pagamento, ma se ti interessa sapere anche come ottenere visibilità gratuitamente su Google ti consiglio di leggere la nostra introduzione alla SEO.

buyer personas

Rilassati, la pubblicità a pagamento è uno degli strumenti migliori per catturare gli utenti e spingerli ad acquistare.

Puoi usare anche le pubblicità sui social, come su LinkedIn

Ti spiego subito il perché, però prima voglio fare una premessa.

Quando le persone usano il motore di ricerca, scrivono esattamente quello di cui hanno bisogno.

  • Hai bisogno di una ricetta? Scrivi il nome del piatto che vuoi preparare su Google.
  • Hai bisogno di un prodotto? Cerchi il nome, oppure il brand, su Google
  • Cerchi il numero di telefono di un’azienda? Indovina un po’ dove lo cerchi 😉

Tutte queste ricerche esprimono un’intenzione molto chiara.

Google le raccoglie e le mette a disposizione dei suoi inserzionisti, cioè coloro che decidono di fare pubblicità sul suo motore di ricerca.

La Pubblicità di Google

Quando ti dicevo che l’advertising a pagamento è uno strumento davvero potente, ero serio.

Google ci da accesso a tutti i termini che usano i suoi utenti durante le ricerche e ci permette di utilizzarli per fare pubblicità.

In che modo?

Possiamo acquistare uno spazio pubblicitario in cima a tutti i risultati di ricerca ed essere visibili con il nostro messaggio, quando l’utente digita la parola sulla quale abbiamo scelto di apparire.

Come riconoscere la pubblicità?

Per differenziare i risultati a pagamento da quelli gratuiti, Google, mette un’iconcina a sinistra del risultato con la dicitura “Ann.”.

Prova a farci caso durante la prossima ricerca 😉

pubblicità con Google AdWords

Quando l’utente clicca sul nostro messaggio viene rimandato ad una pagina specifica (che deciderai tu), mostrandogli esattamente quello di cui aveva bisogno.

L’unica cosa che rimane da fare all’utente è cliccare sul tasto “Acquista”.

Per agevolare l’acquisto, consigliamo sempre di progettare un sito user oriented.

Provo a spiegarmi meglio:

Puoi decidere su quali ricerche apparire e spingere l’utente a visitare una pagina specifica del tuo sito (consigliamo sempre di usare una pagina in grado di rispondere alla domanda dell’utente)

Se usata nel modo corretto, la pubblicità sui motori di ricerca è uno dei migliori modi per promuovere la propria azienda e portare risultati velocemente.

So benissimo a cosa stai pensando, ma quanto mi costa fare pubblicità?

Lascia da parte le dicerie e i luoghi comuni secondo i quali la pubblicità su Google per le aziende costa tanto.

Sul web, sei tu a decidere quanto investire.

Puoi partire con un budget di pochi Euro al giorno ed aumentarlo per ottenere maggiori risultati, oppure puoi ridimensionarlo per contenere i costi, puoi addirittura fermarlo quando vuoi.

Google, in questo caso, offre molte possibilità.

pubblicità su google per la tua azienda

Puoi addirittura decidere di aumentare, o diminuire, la tua spesa pubblicitaria in giorni specifici della settimana!

Prima di perdermi ad elencarti tutte le funzionalità di Google AdWords (lo strumento pubblicitario di Google), è meglio che ti spieghi meglio quello che intendo:

Qui in ab studio gestiamo le campagne pubblicitarie di diverse aziende, partendo da multinazionali, passando per gli e-commerce, fino ad arrivare alle start-up e per esperienza ti posso assicurare che puoi iniziare con budget anche molto contenuti (poche centinaia di Euro al mese).

Ovvio che i risultati che otterrai saranno proporzionali all’investimento che sei disposto a sostenere, non aspettarti centinaia di migliaia di Euro di vendite se il tuo budget è di €100 al mese.

Una delle cose più importanti quando stabilisci il tuo budget è pensare al tipo di mercato in cui ti trovi.

In mercati molto competitivi, come ad esempio il fashion, il settore assicurativo oppure il settore alberghiero, stabilire un budget troppo contenuto può essere la scelta sbagliata.

Perché?

Perché Google AdWords funziona come un’asta.

Le persone fanno un’offerta per apparire nella ricerca e il sistema decide, sulla base di molteplici criteri, quando mostrare la pubblicità.

Se l’offerta o il budget sono troppo bassi rischi di non comparire nelle ricerche, oppure di comparire solo nelle ricerche meno interessanti.

Quindi conviene sempre fare un’analisi di mercato prima di lanciarsi in questo tipo di attività.

Se non sai come fare, possiamo darti una mano noi!

Clicca su questo link per richiedere la tua analisi

Strategie di visibilità

Una cosa molto importante che devi sapere è che non basta fare una sola campagna pubblicitaria per vendere.

Ma sarà necessario studiare una strategia pubblicitaria adatta alle esigenze della tua azienda.

Ti metto in guardia perché le mie prime esperienze con AdWords sono state un disastro!

Vuoi sapere perché?

Perché ho dato per scontato che le persone fossero già pronte ad acquistare dopo aver visto il primo annuncio.

costumer journey

Poi ho capito che l’amore a prima vista per un prodotto o un servizio è raro… molto raro.

Oggi, con diversi anni di esperienza alle spalle e diverse campagne ben riuscite posso dirti che devi sempre tener conto di quando i tuoi consumatori si convincono a comprare.

Il processo di acquisto è una delle cose più complicate che ci siano, perché dipende tutto dalla mente umana.

Il processo di acquisto è il percorso (psicologico) che le persone seguono per:

  • venire a conoscenza del prodotto/servizio
  • interessarsi a quali siano i pregi e difetti
  • acquistare il prodotto o servizio

Ogni fase richiede tempo, perché l’utente potrebbe non avere un’esigenza immediata del prodotto oppure potrebbe volere dei pareri esterni.

Stai promuovendo il tuo prodotto ad una persona che non è convinta di acquistare? Ti dico per certo che hai meno dell’1% di possibilità che acquisti subito.

Le persone devono conoscere la tua azienda e vederla più volte prima di fidarsi dei tuoi prodotti o servizi.

Il numero di volte in cui l’utente dovrà entrare in contatto con l’azienda è direttamente proporzionale alla spesa che dovrà sostenere.

Quindi, non perderci la testa se le prime volte che entrano nel tuo sito se ne vanno senza acquistare.

Concentrati su come soddisfare le loro domande ed avvicinarli sempre di più verso il tuo business.

Proprio come accade offline.

pubblicità su google per le aziende

Google AdWords mette a disposizione delle aziende tanti strumenti con i quali raggiungere questi risultati, vediamoli insieme nel prossimo paragrafo.

Come Promuovere la propria Attività con Google AdWords

Le funzioni del programma pubblicitario di Google sono davvero utilissime per le aziende.

Sarai in grado di:

  • fare pubblicità sul motore di ricerca
  • fare pubblicità all’interno degli altri siti web (associati a Google)
  • pubblicizzare il tuo intero catalogo di prodotti
  • pubblicizzare la tua attività sulla mappa di Google
  • pubblicizzare la tua app
  • aumentare le visualizzazioni del tuo video aziendale su YouTube

Con ognuna di queste sarai in grado di raggiungere pubblici diversi ed ognuno con specifici bisogni e richieste.

L’importante è capire come si comportano i tuoi utenti online e come i tuoi prodotti possono aiutarli a risolvere i loro problemi.

Come vedi ci sono tantissime possibilità che possono permetterti di aumentare la visibilità della tua azienda.

Quali strumenti utilizzare?

Mi dispiace darti una brutta notizia, non posso risponderti perché ancora non conosco la tua azienda.

Suggerirti una campagna senza prima aver visto il tuo modello di business ed aver capito quali sono i tuoi obiettivi, significherebbe farti perdere dei soldi inutilmente.

Diffida da chi ti propone soluzioni certe, senza prima aver esaminato la tua situazione aziendale.

Posso dirti qual’è il miglior modo per promuovere la tua azienda, ma prima dobbiamo parlarne insieme.

Che ne dici di fissare un appuntamento?

FISSIAMO UN APPUNTAMENTO

Classe 1992. Il più giovane componente della squadra ab studio si occupa di Strategie Web Marketing, SEO e SEM, sia come consulente che come formatore. Appassionato di Web, di programmazione e di Arti Marziali, Francesco gestisce un blog personale divulgativo su SEO e Web Marketing, per aiutare chi è alle prime armi ad approcciare queste pratiche nel modo migliore. Il suo obiettivo personale? Non scendere mai sotto le 200 schede aperte nel browser. La sua mania? Curiosare nel codice e sperimentare snippet sempre nuovi. Non c’è che dire, il ragazzo ama il rischio.

2018-11-26T15:34:35+00:00 3, agosto, 2018|Categorie: Web Marketing|Tags: , , |